(red.) La presenza sempre più opprimente e invasiva di parcheggiatori abusivi e chi chiede l’elemosina nei centri di Iseo e Clusane, nel bresciano, ha persino spinto alcuni cittadini a rivolgersi alle forze dell’ordine, tra polizia locale e carabinieri. Secondo quanto scrive Il Giorno che ne dà notizia, i controlli eseguiti dai militari sulle zone avrebbero accertato che a comportarsi in questa maniera sarebbero richiedenti asilo e ospiti delle cooperative in cerca di qualche spicciolo.

Le zone più prese d’assalto sono il parcheggio dell’ospedale e della palestra della scuola media, tanto che un cittadino e padre ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. Soprattutto per motivi di sicurezza, visto che spesso le ragazze più giovani che frequentano il centro sportivo escono anche nelle ore serali. Nella questione è intervenuta anche la polizia locale che dice di aver compiuto un’operazione mercoledì 18 ottobre, identificando sette parcheggiatori abusivi.

Tre di loro si sono visti anche sequestrare i pochi spiccioli guadagnati in modo illecito. Un’altra persona, invece, è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale. Le forze dell’ordine chiedono ai cittadini di non fare elemosine a questi soggetti e annunciano di voler potenziare i controlli.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Sottolineiamo bene questa frase: “a comportarsi in questa maniera sarebbero richiedenti asilo e ospiti delle cooperative in cerca di qualche spicciolo.”
    Se non fossimo a Bananolandia, la soluzione sarebbe semplice e immediata: via questa gente dal sistema di accoglienza, multe alle cooperative responsabili.
    Invece si preferisce far perdere tempo e risorse ai carabinieri, che altro non possono fare che identificare questi soggetti per poi ritrovarseli nello stesso posto il giorno dopo.

    • Quella che abbiamo si chiama immigrazione selvaggia, il governo attuale di Bananolandia (fotocopia dei tre precedenti) non ha nemmeno provato a gestirla, ma la solo subita,o meglio incentivata per incrementare i ben noti loschi affari. Le vergognose conseguenze le abbiamo quotidianamente sotto gli occhi.
      Questa questione di Iseo è poca cosa, ma è emblematica dell’impotenza delle istituzioni di fronte a questo scellerato fenomeno.
      ► Teniamo duro che l’Austria è vicina…
      A capila.