(red.) Il nuovo corso intrapreso dagli Stati Uniti con l’arrivo alla Casa Bianca di Donald Trump e gli interrogativi intorno al possibile indebolimento della spinta propulsiva fornita dalla Cina alla crescita economica globale sono due elementi centrali nel mutato contesto internazionale. Due fattori destinati a influenzare le strategie di investimento e di proiezione sui mercati esteri delle imprese.

Con l’obiettivo di fornire una preziosa chiave di lettura, utile per orientare le scelte degli imprenditori in questa fase di ridefinizione degli equilibri mondiali, Associazione Industriale Bresciana, in collaborazione con la Camera di Commercio di Brescia, organizza un incontro (partecipazione libera e gratuita) col professor Giulio Sapelli, ordinario di Storia economica all’Università degli Studi di Milano e noto editorialista, in calendario lunedì 23 ottobre alle 15.00 in sala Beretta (via Cefalonia, 62 – Brescia). Introdotto da Marco Nicolai, direttore generale di AIB, e da Achille Fornasini dell’Università degli Studi di Brescia, il prof. Sapelli si soffermerà in particolare su come gli Usa potranno in futuro mantenere un ruolo di primo piano con gli alleati asiatici dal punto di vista geo-strategico ed economico e su come la Cina sarà in grado di mantenere gli attuali ritmi di sviluppo anche negli anni a venire. Temi centrali tanto per gli imprenditori bresciani che già operano in quei paesi quanto per quelli che intendono farlo, e che, partecipando all’incontro, otterranno elementi indispensabili per comprendere l’evoluzione della domanda di quei mercati, programmando al meglio obiettivi, progetti e risorse destinate all’internazionalizzazione.

L’incontro col prof. Sapelli rientra nelle iniziative di “Scenari & Tendenze”, che da nove anni con l’apprezzato osservatorio congiunturale aiuta le aziende a capire e anticipare le possibili evoluzioni di breve periodo dei mercati e che adesso, grazie al nuovo format, allarga il proprio orizzonte tematico con una serie di appuntamenti insieme a protagonisti ed esperti di primo piano nell’ambito dell’innovazione, dell’internazionalizzazione, del credito e della finanza.

Comments

comments