(red.) Due aziende bresciane che si occupano del commercio di rottami ferrosi sono finite nel mirino della Guardia di Finanza di Pisogne per un giro milionario di fatture false. In particolare, le Fiamme Gialle hanno scoperto che dal 2012 al 2016 le due società avevano emesso fatture su operazioni inesistenti per 19 milioni di euro. A gestire le due società erano alcuni parenti della stessa famiglia a capo del giro truffaldino.

Attraverso dei prestanome, le due società permettevano di fare acquisti in “nero” da parte di altre bresciane. Nel mirino sono così finite due società senza alcun patrimonio, oltre ai prestanome senza reddito e che usavano le documentazioni contabili per far certificare gli acquisti irregolari e abbattere quindi i ricavi ai fini del fisco. La procura di Brescia ha indagato i membri delle società per le fatture false.

Comments

comments

2 Commenti

  1. I responsabili la faranno franca?? Temo di sì, purtroppo, vista la sfilza di leggi pro-delinquenti sfornate dagli ultimi governi di PD e di Forza Italia…….e relativi parlamenti zeppi di personaggi impresentabili.

    • Nel frattempo, dato odierno, l’economia illegale in Italia vale il 12,6% del PIL con tasso complessivo di illegalità in crescita ed una stima di un totale di 208 miliardi di euro annui per le varie tipologie di evasione: un record internazionale. Ed è così che per cinque anni dal 2013 ad oggi Il Parlamento si è prioritariamente impegnato soprattutto su…leggi elettorali, ora truffaldine, ora antidemoratiche ora incostituzionali ovvero per più di un anno su un referendum pro-Renzi & boys che gli italiani hanno rimandato al mittente. Un Paese bloccato che quotidianamente sbandiera la crescita del PIL, che in realtà è fermo allo stock del 1998 (!) e che in termini di accumulo % dal 2000 al 2017 (indicatore di crescita verificato da Confindustria) è fermo all0 0,7% (!) contro il 30% della Spagna, il 19% della Germania, il 21% della Francia e una media UE del 16%. Fanalini di coda che vergognosamente si guardano allo specchio e si compiacciono del nulla…