La mattina di giovedì 5 ottobre, dopo l’ennesimo risveglio con una puzza insopportabile dovuta allo spandimento nei campi circostanti di gessi da defecazione, il Co.Di.S.A. su sollecitazione di tantissime famiglie del quartiere di Bettole-Buffalora, a Brescia, intende informare l’opinione pubblica ma, soprattutto, l’amministrazione che il quartiere è giunto al limite della sopportazione riguardo a questo problema, che ne sta minando il benessere e la salute. Da più di un anno molte persone stanno segnalando ai vari enti preposti ( Comune, Arpa, Gev ecc.) il grave disagio che il quartiere sta subendo.

Inoltre, caso molto preoccupante, questa mattina è stata inviata al comune una
segnalazione che 2 bambini di una stessa famiglia a colazione hanno avuto conati di
vomito dovuti alla tremenda puzza. Apprezziamo l’attenzione che i vari enti pubblici stanno ponendo riguardo al problema. Apprezziamo che non si sia giocato allo scaricabarile e che il Comune, ente competente, se ne sia fatto carico.
Siamo a conoscenza che il Comune il giorno 12 Ottobre ha convocato un Tavolo Tecnico
alla presenza di Provincia, Arpa e Ats per prendere in esame la problematica in questione
esaminare questa situazione.

Crediamo che per risolvere radicalmente il problema sia necessario coinvolgere anche i
comuni confinanti di Rezzato, Castenedolo e Borgosatollo, perché gli spandimenti effettuati sui loro campi emanano comunque puzza sul quartiere. Il quartiere di Bettole-Buffalora auspica che il Tavolo Tecnico si concluda con una unica e semplice risoluzione che ponga il divieto di spandimento dei gessi da defecazione e dei fanghi di depurazione sul suolo comunale.

Il quartiere è stanco dei continui attacchi al proprio benessere e alla sua salute, e non ha più intenzione di tollerare altro. Il quartiere esige che l’amministrazione pubblica e, in particolare il sindaco, a cui spetta la tutela della salute dei cittadini, ponga fine a questi episodi. 

Co.Di.Sa. San Polo e Buffalora Brescia

Comments

comments