(red.) Ajax-Brescia 1-0

AJAX: Sarasola, Van Der Most, Van Der Gragt, Van Dongen, Philtjens, Reichardt (17’ st Van Den Abbeele), Zeeman, Van Lunteren, Oudemast (28’ st Bakker), Van Den Bighelaar, Kaagman (45’ st Folkertsma). A disposizione: Kop, Payne, Romero, Keizerweerd. All. Nihom.
BRESCIA: Marchitelli, Hendrix, Fusetti (14’ st Di Criscio), Mendes, Tomaselli, Girelli, Giugliano (26’ st Daleszczyk), Heroum, Bergamaschi, Giacinti, Sabatino. A disposizione: Ceasar, Boglioni, Pettenuzzo, Di Criscio, Cacciamali, Ghisi. All. Piovani.
Arbitro: Lorraine Clark (Scozia).
Rete: 42′ st Bakker.
Note: spettatori 2.500 circa. Ammoniti Oudemast, Bakker. Espulsi Van Den Bighelaar, Hendrix. Angoli 3-4. Recupero 2’ e 7’.

Sconfitta piena di rammarico quella di mercoledì sera 4 ottobre in Champion’s League femminile per il Brescia calcio che ad Amsterdam, davanti a quasi 3 mila spettatori, cade a tre minuti dalla fine contro l’Ajax. Dopo un primo tempo pregevole e con il vantaggio di un parziale e mezzo giocato con una in più. La partita in avvio è rognosa, le squadre si studiano e le padrone di casa la mettono subito sul piano fisico. All’11’ prima occasione per le leonesse: passaggio di Sabatino per Giacinti, ma il tiro della punta sul primo palo non impensierisce Sarasola. Al 21′ la situazione che può cambiare la gara. Proprio davanti al quarto uomo la punta centrale dell’Ajax Van Den Bighelaar rifila una gomitata in pieno volto a Mendes.

L’arbitro Clarke viene richiamato dall’assistente e mostra il rosso diretto all’olandese. Al 28′ Mendes chiude d’istinto la porta su una pericolosa incursione in area di Van Lunteren. Al 30′ è Girelli che ammutolisce il De Toekomst: fuga sulla destra da centrocampo e slalom in area con tiro che Sarasola neutralizza non senza difficoltà. Al 33′ l’azione più ghiotta della serata per il Brescia: Bergamaschi ricama con una sponda di testa per Giacinti che a tu per tu con Sarasola stampa il pallone sul palo esterno. Nella ripresa la partita diventa ancora più fisica e l’Ajax la butta sull’aggressività, con interventi duri che mettono a dura prova le gambe della ragazze di Piovani. Come al 7′, con Oudemast che falcia da dietro Tomaselli. Al 10′ Fusetti si scontra con Marchitelli in area su azione di rimessa dell’Ajax e lascia il campo con un taglio allo zigomo sinistro e gonfia. Al suo posto subentra Di Criscio, non al meglio della condizione, e Hendrix si sposta al centro.

Al 31′ altra falciata ai danni di Tomaselli che porta al giallo di Bakker. La partita sembra incanalarsi su un pareggio a reti bianche, ma al 42′, all’unica azione degna di nota, l’Ajax va in vantaggio. Van Lunten sulla destra vince due contrasti consecutivi e crossa per la testa di Bakker al centro dell’area. Il pallone carambola sul palo interno alla destra di Marchitelli e si deposita in rete per la prima marcatura assoluta della squadra olandese nella competizione continentale. Il Brescia nei sette minuti di recupero concessi da Clarke si butta a capofitto nella metà campo olandese. L’ultimo brivido lo procura Mendes che non sfrutta un rimpallo favorevole a pochi metri dalla porta di Sarasola e mette sopra la traversa. “Abbiamo giocato un buon primo tempo, peccato solo non aver sfruttato il vantaggio del giocatore in più – ha detto il mister Piovani al termine della gara.- Ora recuperiamo e cerchiamo di ribaltare il risultato al Rigamonti. Abbiamo dimostrato di potercela giocare al massimo contro avversarie molto dotate fisicamente”.

Comments

comments