Violentata e malmenata: dalla Nigeria a Brescia per prostituirsi

0
3281

(red.) Arrestato a Brescia un nigeriano di 21 anni, accusato di violenza carnale, sequestro di persona e induzione e sfruttamento della prostituzione. Le indagini sono partite lo scorso aprile quando una ragazza africana, da poco maggiorenne, stanca dei soprusi e delle violenze subite, ha iniziato a collaborare con la sezione di polizia giudiziaria della Polizia Locale. 

La giovane ha raccontato di essere stata ferita con un’arma da taglio, di essere stata violentata, ridotta in schiavitù e costretta con la violenza a prostituirsi. Dalle dichiarazioni della ragazza sono poi scattati accertamenti, pedinamenti, riscontri oggettivi e filmati che hanno portato alla luce l’esistenza di una vera e propria tratta di donne costrette a prostituirsi.

Comments

comments