(red.) Il Consiglio di Amministrazione di FNM S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Andrea Gibelli, ha approvato la relazione finanziaria semestrale comprendente il bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2017 del gruppo facente capo ad FNM.

BILANCIO CONSOLIDATO. Il bilancio consolidato semestrale abbreviato del Gruppo presenta un utile netto di 19,683 milioni rispetto ai 14,944 milioni del 30 giugno 2016, con un incremento di 4,739 milioni(+31,71%), principalmente ascrivibile al maggiore contributo dalle società valutate con il metodo del patrimonio netto; in particolare, la voce “Risultato netto delle società valutate con il metodo del patrimonio netto” è pari a 9,080 milioni, rispetto ai 5,562 milioni del primo semestre 2016. Il risultato operativo (EBIT) migliora di 2,242 milioni, passando da 11,231 a 13,473 milioni (+19,96%). “I risultati del primo semestre 2017 – commenta il presidente di FNM S.p.A. Andrea Gibelli – confermano i dati positivi già registrati a fine 2016. Prosegue il nostro impegno nell’attuazione del Piano strategico 2016-2020 in una prospettiva di rafforzamento ed espansione del Gruppo”.

 CENTRALE TERMOELETTRICA CERIANO LAGHETTO. Sempre nella seduta di oggi – considerato che nel Piano strategico gli investimenti nel settore Energia erano previsti solo in quanto strumentali allo sviluppo dell’infrastruttura ferroviaria e alla luce delle risultanze degli approfondimenti di natura tecnico-economica nell’ambito dell’attuale quadro regolatorio – il Consiglio di Amministrazione di FNM ha deliberato di abbandonare l’iniziativa di realizzazione della Centrale termoelettrica nel Comune di Ceriano Laghetto, avvalendosi della facoltà di recesso prevista nella convenzione sottoscritta con il medesimo Comune e gli altri partner industriali.

Comments

comments