(red.) Viene coinvolto in un banale incidente stradale e poi aggredisce i poliziotti che a fatica riescono a bloccarlo. E’ la cronaca di quanto avvenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì 27 settembre, intorno alle 18, nel cuore di Brescia, tra piazza Loggia e corsetto Sant’Agata. L’uomo, un tassista bresciano di 42 anni, alla guida del suo mezzo stava attraversando il viale che dalla piazza del Comune porta verso il corso.

A un certo punto è stato urtato da uno straniero in bicicletta e di conseguenza il ciclista e il tassista si sono fermati per valutare i lievi danni. Nel frattempo a pochi metri di distanza c’era una pattuglia della polizia locale a presidio della Loggia e che si è avvicinata per capire quanto stava avvenendo. Quindi l’agente ha proposto ai due incidentati di scrivere la constatazione amichevole, oppure il verbale da dare all’assicurazione. Ma il tassista avrebbe avuto un raptus, chiedendo al ciclista di risarcirgli subito il danno.

L’ira del bresciano si è poi scagliata sul poliziotto facendo intervenire altri due agenti come rinforzi. A fatica sono riusciti a fermarlo, ma tutti e tre sono rimasti feriti e hanno dovuto ricorrere alle cure al pronto soccorso. L’aggressore è stato poi condotto al comando di via Donegani per essere identificato e solo quando si è calmato ha chiesto scusa ai militari. Ma per lui potrebbe non bastare. Infatti, rischia una denuncia per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. Scusate la mia risaputa ignoranza, ma il ciclista (straniero) per andare in bici deve avere un assicurazione???
    Nell’articolo si parla di “Amichevole”, ma che amichevole vuoi fare con uno non assicurato?
    Oppure la tua assicurazione paga i danni a prescindere qualora si presenta un verbale anche se la controparte non e’ assicurara.
    Attendo spiegazioni. Grazie.