Foto da Bresciaoggi

(red.) Non accennano a placarsi gli episodi di scempio ambientale ai danni dei fiumi bresciani e tra l’altro con sempre gli stessi corsi d’acqua a finire nel mirino. Gli ultimi casi in ordine di tempo, segnalati da Bresciaoggi, hanno coinvolto il Mella nella zona di Concesio e il Chiese a Montichiari. Nella media Valtrompia, lunedì 25 settembre intorno alle 19 alcuni residenti che si stavano muovendo lungo la pista ciclabile tra Cailina e Concesio, parallela al fiume, hanno notato della schiuma bianca.

Ma nel momento in cui hanno allertato la polizia locale per chiedere un intervento, nessuno ha risposto anche a causa dell’orario serale e fuori servizio. In ogni caso la segnalazione arriverà martedì alle autorità competenti per valutare l’eventuale ennesimo sversamento. L’altro episodio è venuto alla luce sabato 23 pomeriggio a Montichiari nel momento in cui i volontari erano già impegnati sulla zona per la campagna “Puliamo il mondo”.

A ridosso del Chiese, c’erano dieci sacchi della spazzatura con all’interno centinaia di pastiglie verdi deodoranti usate per disinfettare i wc. Ma anche plastiche ed elettrodomestici abbandonati. Di conseguenza, è stato allertato il Comune per rimuovere lo scarico abusivo derivante probabilmente da un’azienda che ha operato senza rispettare alcuna regola sullo smaltimento. In una cascina vuota di Vighizzolo, invece, sono stati trovati decine di copertoni.

Comments

comments