(red.) Domenica pomeriggio 24 settembre una donna di 32 anni è stata investita mentre muoveva il passeggino con a bordo il figlio di un anno e insieme a un’altra donna a Barghe, nel bresciano. E’ successo intorno alle 15 in località Fossane quando le due, insieme al piccolo, stavano attraversando la strada durante una passeggiata in direzione di Provaglio Valsabbia.

A un certo punto una Fiat Panda condotta da un 46enne, che probabilmente si era distratto alla guida, forse chinandosi per prendere un oggetto caduto nell’abitacolo, ha colpito in pieno la madre e il figlio. La 32enne è stata sbalzata in avanti per una decina di metri, mentre il colpo al passeggino ha provocato la caduta del neonato sull’asfalto. L’altra donna che era con loro e che per fortuna è stata solo sfiorata dall’investimento, ha subito chiesto l’intervento dei soccorsi al 112.

Sul posto sono arrivate le ambulanze assistite dalla polizia locale della Valsabbia per ricostruire la dinamica di quanto era successo e verificare la posizione del conducente distratto. La madre è parsa subito in condizioni più gravi, seppur sempre rimasta cosciente, mentre il figlio non avrebbe riportato lesioni tali da destare pericolo di vita. Sul luogo è stato poi chiamato anche l’elicottero proveniente da Milano e che ha trasportato la 32enne e il piccolo in codice giallo all’ospedale Civile di Brescia. Per la donna la prognosi è riservata, mentre le condizioni del bambino si valuteranno nel corso delle ore.

Comments

comments