(red.) Nessuna risposta dall’Università di Milano e dal Ministero dell’Istruzione per quanto riguarda la richiesta del Codacons di restituzione delle tasse pagate dagli studenti per il test d’ingresso alle facoltà umanistiche, e per quanto concerne il rimborso dei soldi spesi per l’acquisto dei libri scolastici di preparazione agli esami stessi.

Le richieste sono maturate dopo la bocciatura da parte del Tar del Lazio, che ha annullato l’efficacia delle delibere approvate dal Senato accademico a maggio, in cui si introduceva la soglia agli accessi per sei corsi di laurea: Lettere, Storia, Filosofia, Geografia, Scienze dei Beni Culturali e Lingue.

Codacons: “Restituire subiti i soldi spesi dagli studenti. è assurdo che debba essere sempre la collettività a dover pagare ed a subire le conseguenze, Ministero ed Università si attivino subito per restituire gli importi. In mancanza di iniziativa da parte degli enti interessati agiremo in sede giudiziale al fine di ottenere le restituzioni” – Conclude l’Associazione.

Comments

comments