(red.) I carabinieri di Idro erano entrati nella sua abitazione per un blitz con cui verificare la presenza di droga, ma oltre ad andare a segno tra le sostanze stupefacenti hanno rinvenuto anche uccelli proibiti, richiami vivi, fucili e proiettili. E’ la cronaca di quanto avvenuto nei giorni precedenti a martedì 5 settembre in una casa di Lodrino, in alta Valtrompia, nel bresciano.

Nei guai è finito un 25enne incensurato che ha incassato l’arresto e una doppia denuncia. I militari valsabbini, durante la perquisizione, hanno scoperto 500 grammi di hashish, altri di marijuana, una decina di grammi di cocaina, materiale per confezionare la droga, due bilancini di precisione e una pipa ad acqua. In più, motivo per cui sono stati allertati anche i carabinieri forestali di Concesio, chiuse in due gabbiette c’erano un fringuello e una peppola che sono specie protette.

Altri 43 uccelli proibiti erano custoditi nel freezer e probabilmente erano destinati a finire in tavola. Tutto il materiale è stato sequestrato, mentre per il giovane è arrivata la denuncia per ricettazione e detenzione di droga. Ma rischia anche il processo penale per le munizioni detenute in modo illegale. Il giudice ha poi convalidato l’arresto.

Comments

comments