(red.) Dopo gli attentati terroristici di Barcellona, tutta Europa si sta dotando di nuove misure di sicurezza, per rendere  più difficile il ripetersi di quelle ore drammatiche.

I lavori di prevenzione che si devono fare, devono tener conto delle modalità usate, di recente, dal gruppo terrorista Stato Islamico. Fra queste, per diverse ragioni, il veicolo a tutta velocità che falcidia la folla è stato usato più volte.

Anche la Prefettura di Brescia sta dando direttive per scongiurare la minaccia nella provincia. I paesi con l’obbligo di prevenzione più alta, sono quelli con la maggiore affluenza turistica: Salò, Desenzano e Sirmione sul Garda, Iseo e Montichiari.

A Salò, per la festa di fine estate che si terrà domenica 27 agosto, sono previste 10mila persone. La Polizia non si farà trovare impreparata: tutto il centro storico sarà bloccato al traffico dalle 20 alle 24 anche per i residenti, mentre ogni strada che imbocca il paese sarà presieduta da una volante dei Carabinieri.

Con la stessa finalità, a Iseo, la Procura ha fatto installare nelle vie d’accesso al lungolago delle protezioni per impedire ad un’auto di prendere velocità e spezzare i rettilinei, con fioriere di cemento o “panettoni”.

Comments

comments

4 Commenti