Il Trofeo Vallecamonica ha conosciuto oggi uno dei momenti più difficili. Tutto l‘Automobile Club Brescia si stringe attorno alla famiglia di Mauro Firmo, uno dei più appassionati e professionali Commissari di Percorso che fanno capo proprio all’organismo sportivo bresciano.
 
Brescia e il Bresciano è terra di motori. E’ terra di amore per l’Automobilismo. Oggi abbiamo perso uno dei più validi tecnici e appassionati di questo mondo.” Afferma il Presidente Piergiorgio Vittorini, che prosegue nell’emozionata esposizione “Siamo vicini alla famiglia, in via del tutto personale ed anche a nome dell’Ente che rappresento. Un istituto che può organizzare manifestazioni sportive d’eccellenza assoluta, grazie alla fattiva e preziosa collaborazione e consulenza attiva di persone come Mauro Firmo. Commissario, che per sua natura istintiva era consapevole dell’importanza del suo ruolo fondamentale nella gestione della sicurezza, costituendo gruppo affiatato e professionale con tutti i suoi colleghi, Commissari dell’Automobile Club Brescia.
 
In precedenza il Direttore Angelo Centola a nome dell’Automobile Club Brescia ha espresso cordoglio verso la famiglia del commissario scomparso e vicinanza alla famiglia del Commissario ferito ed alle associazioni degli Ufficiali di Gara che svolgono sempre con passione il loro compito.
 
La 47° edizione del Trofeo Vallecamonica, ottava prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, organizzato da Automobile Club Brescia s’è fermato in segno di lutto e per il rispetto di quanti per la passione e l’amore dello sport automobilistico dedicano la loro professionalità per la salvaguardia della sicurezza di piloti e pubblico.

Comments

comments