(red.) Nella notte tra sabato 15 e domenica 16 luglio i carabinieri bresciani della compagnia di Chiari sono stati impegnati in una serie di interventi e controlli nella zona della Franciacorta. Si tratta di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, ma anche il fermo a chi veniva sorpreso alla guida dopo aver bevuto troppo o aver assunto droghe. Impegnati anche i militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità, gli ispettori dell’Asl di Rovato e la polizia locale di Corte Franca tra i locali pubblici.

Uno dei primi interventi, proprio a Corte Franca, è stato quello di fermare una rissa. Così quattro giovani, di cui due trentini di 20 e 21 anni, un 18enne marocchino di Coccaglio e un albanese 22enne di Adro sono stati denunciati a piede libero. Per quanto riguarda i controlli antidroga, un 16enne bresciano è stato segnalato alla prefettura come consumatore di hashish, mentre la droga è stata sequestrata. I militari del Nas, invece, si sono occupati di verificare l’eventuale vendita di alcolici ai minorenni e di capire le condizioni di lavoro degli addetti.

L’Ispettorato ha controllato 24 lavoratori scoprendo che quattro di questi erano in “nero” e quindi sono state emesse multe per oltre 15 mila euro. Dal punto di vista della circolazione stradale, sono state controllate 84 persone e 41 veicoli portando a emettere sei contravvenzioni per violazione del Codice della Strada e il fermo per un’auto perché il conducente era senza patente.

Comments

comments