(red.) Non ha avuto la stessa eco mediatica del 2016 e nemmeno le centinaia di migliaia di persone dello stesso periodo in un giorno, ma il primo weekend di “Remember The Floating Piers” sul lago d’Iseo, nel bresciano, è stato comunque un successo di pubblico e partecipazione. Una serie di iniziative ha voluto celebrare, nel giorno esatto di domenica 18 giugno, il primo anno dal ponte di Christo con diversi appuntamenti tra Sulzano e Montisola: i due punti che nel 2016 avevano collegato l’installazione artistica.

L’atmosfera è stata molto suggestiva fin dal mattino, con le reti dei pescatori di colore giallo dalila come il ponte, grandi cartelloni a Sulzano che mostravano le fasi di allestimento e smontaggio del ponte e due mostre allestite a Montisola. Poi un ritratto di Christo su The Floating Piers attraverso le immagini scattate nel 2016 dai turisti durante la loro esperienza. Uno degli elementi più curiosi e suggestivi sono state le “panchine social”, vere panchine con la scritta “The Floating Piers” dove farsi fotografare e postare lo scatto sui vari profili.

Ma la massa di migliaia di persone, tra turisti e cittadini, si è riunita in tarda serata, intorno alle 23, quando è iniziato lo spettacolo di luci viola, verde e azzurro con cui è stato replicato in modo virtuale il ponte di Christo. Le manifestazioni del “Remember The Floating Piers” torneranno sabato 24 giugno con una cena sul lungolago per “Armonie e Sapori” a Sulzano e la Notte romantica dalle 17 a Montisola con degustazione e passeggiata.

Comments

comments