(red.) Pochi giorni fa, Forza Nuova Valtrompia ha dichiarato che il 7/6/2017 “presidierà la zona del crocevia di Sarezzo per richiedere maggiori controlli e sicurezza”. Lo scopo del presidio è “un progetto incisivo mirato alla bonifica ed il rilancio del Crocevia come degno ingresso di Sarezzo e di tutta la Valtrompia”. Se il comunicato si fermasse qui, non sarebbe nemmeno poi così male: la sicurezza dei cittadini è un tema caro a tutti, anche a Possibile.

Purtroppo, però, il comunicato non si ferma qui. In particolare, l’adunata prosegue con questi toni: l’invito è “chiaramente” aperto “a tutti i connazionali che ancora credono e vogliono essere parte attiva per il cambiamento”; così, “per una sera le vie ghettizzate torneranno ad essere italiane!”. E qui proprio non ci siamo. A quanto pare, i militanti di Forza Nuova Valtrompia credono che “vie italiane” equivalga a “vie sicure”; ma questa equivalenza non può essere accettata, né da Possibile, né da qualsiasi altra forza politica che abbia a cuore gli interessi dell’intera comunità di cittadini, indipendentemente da ogni “distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. L’adunata di Forza Nuova Valtrompia si rivela quindi nella sua vera essenza: non una manifestazione pro-sicurezza, ma semplicemente una manifestazione anti-straniero, in cui i partecipanti potranno liberamente manifestare le loro idee razziste mascherandole, peraltro in maniera abbastanza ridicola, dietro la tanto inflazionata parola “sicurezza”.

Vorremmo sperare che questa nostra interpretazione sia sbagliata, e perciò vorremmo rivolgere una semplice domanda agli organizzatori: che ne dite di estendere l’invito a manifestare per la sicurezza a tutte le persone, anziché solo ai connazionali, che siano interessate al tema della sicurezza di Sarezzo? Magari la partecipazione potrebbe essere più elevata, e i risultati migliori. In caso di risposta affermativa, saremo pronti ad ammettere l’errore di interpretazione del vostro comunicato. In caso di risposta negativa, saremo altrettanto pronti ad opporci alla vostra iniziativa con tutte le nostre forze.

Comitato 28 Maggio Possibile Brescia

Comments

comments