(red.) Grazie al lavoro della start up Test 1, con sede in via Corsica a Castenedolo, è nata una spugna che sarebbe in grado di salvare il mare dal petrolio o altri idrocarburi. Si tratta di Puff (Poliuretan Foam Flex), una schiuma poliuretanica a celle aperte che assorbe olii, nafta e gasolio fino a 35 volte il proprio peso, senza impregnarsi d’acqua. Un chilogrammo di Puff ha la capacità di assorbire fino a 2 tonnellate di idrocarburi.

Una volta strizzata e rilasciata la sostanza assorbita, la spugna è nuovamente riutilizzabile. Molte le sue qualità, tra cui la maggior capacità assorbente rispetto agli attuali metodi di bonifica, il recupero del petrolio, riducendo così la quantità da smaltire, e infine il semplice utilizzo. Il prodotto, pronto per essere commercializzato, è frutto di tre anni di studi e test.

Comments

comments