(red.) Clamorosa svolta giudiziaria per Saverio De Sario, l’uomo accusato dai figli (che poi avevano ritrattato) di aver abusato di loro. Venerdì mattina 21 aprile, infatti, la Corte d’Appello di Perugia ha assolto l’uomo nella revisione del processo. Lo scrive il Giornale di Brescia. De Sario, condannato definitivamente a undici anni di carcere per i presunti abusi sessuali commessi sui due figli tra Brescia e la Sardegna, sua regione di nascita, può quindi tornare libero.

L’uomo attualmente si trova detenuto da due anni. La prima svolta era arrivata nei mesi precedenti nel momento in cui i due figli, che all’epoca dei presunti fatti avevano 9 e 12 anni, hanno poi smentito tutto. Hanno ritrattato qualsiasi tipo di violenza commessa dal padre e si erano giustificati dicendo che era stata la madre a indurli a prendere quella posizione.

Madre che, tra l’altro, era in cattivi rapporti con il compagno. Di fronte a quella rivelazione, l’avvocato di De Sario, Massimiliano Battagliola, aveva chiesto e ottenuto la revisione del processo al tribunale di Perugia. Che venerdì mattina ha emesso la sentenza a favore dell’uomo. Già in giornata sarà scarcerato e potrà tornare dai figli.

Comments

comments

Nessun commento