(red.) La primavera ha subito una netta battuta d’arresto con un significativo calo delle temperature che ha colpito, con tutto il nord Italia, anche la Franciacorta. Ai caldi giorni delle scorse settimane sono seguiti minacciosi annuvolamenti, vento freddo ed infine una gelata che nella notte tra martedì 18 e mercoledì 19 aprile ha coinvolto vigneti e filari.

Dai primi sopralluoghi condotti emergono danni a macchia di leopardo, in modo particolare nei vigneti posti a fondovalle e nelle aree pianeggianti. E’ ancora precoce fare una stima effettiva dei danni, sono fenomeni che si accertano solo con il passare di alcuni giorni, tuttavia, trattandosi di un fenomeno precoce, si ipotizza un possibile recupero anche delle vigne più colpite.

Comments

comments

Nessun commento