(red.) Ventiduesima giornata della Samsug Gear Volley Cup serie A2 all’insegna del derby lombardo tra Millenium, decima in classifica, e Legnano.

Dopo oltre un mese Brescia torna a vincere tra le mura amiche del PalaMillenium di Bagnolo Mella, superando un’avversario dal valore assoluto come la Sab Grima, terza forza del campionato. La carica del pubblico di casa ha dato un valore aggiunto alla formazione bresciana che sotto 21-24 nel primo set ha vinto ai vantaggi, cambiando l’inerzia alla partita, grazie al servizio di Patty Zampedri.

Sugli scudi Gloria Baldi con 19 punti e da evidenziare i 16 muri vincenti, mentre per le giallonere bene Camilla Mingardi con 22 palloni messi a terra. Le all blacks di Mazzola iniziano con la classica formazione di partenza: Prandi-Baldi in diagonale, capitan Viganò e Saccomani schiacciatrici, Martinelli e Lapi centrali e Portalupi libero. Coach Pistola risponde con De Lellis in regia, Mingardi opposta, Grigolo e Coneo in posto 4, Facchinetti e Furlan al centro, Paris in seconda linea.

Emozionante primo parziale: le leonesse, giocando una pallavolo incisiva e concreta, prendono qualche punto di vantaggio (10-8, muro di Saccomani), Legnano risponde con Mingardi e Coneo ma sono le padrone di casa a tenere in mano le redini del set (16-14). Coach Pistola esaurisce i time out a disposizione e la Sab Grima non permette alle padrone di casa di allungare troppo. Sul 19-18 la formazione ospite infila un parziale di quattro a zero, capovolgendo completamente il punteggio. Brescia non si perde d’animo, Mazzola prova a rimettere ordine fermando il gioco due volte, ma il parziale sembra incanalato sul fronte legnanese con Mingardi che sigla il 21-24. Il tecnico lodigiano gioca la carta Zampedri, i cui servizi fanno saltare la ricezione ospite ed è 26-24 Brescia.

Nel secondo parziale Legnano parte meglio. Brescia fatica ad arginare la forza offensiva di Mingardi (4-7), ma prese le prime misure, Martinelli e Baldi suonano la rimonta 9-8. Legnano pareggia i conti con Coneo (10-10) e prende, grazie a qualche errore di troppo, un discreto margine di vantaggio (14-16). Millenium non riesce a rientrare nel set, trovandosi sotto 15-23, spiazzata dalle giocate della colombiana Coneo. Mazzola getta nella mischia Garavaglia e Dall’Ara, due ace di Zampedri riaccendono le speranze bresciane ma un fallo di piede della stessa Zampedri regala il parziale a Legnano. Millenium innesta la quinta marcia nel terzo set. Capitan Viganò in mani out sigla il 5-2 e Martinelli mura Facchinetti per il 7-3, Brescia tra gli attacchi di Baldi e qualche errore legnanese vola sull’11-3. Kosareva rompe il break ma Saccomani di forza non manca all’appuntamento con il 14-6. La Sab Grima reagisce ed accorcia il gap (16-10), avvicinandosi pericolosamente (18-14), Mazzola irrobustisce la seconda linea con Zampedri e Saccomani e da spazio a Dall’acqua per Martinelli: la mossa da gli effetti sperati, Brescia riprende a marciare. Viganò regala il set point, trasformato da un muro di Lapi.

Quarto set ancora a trazione bresciana. La squadra di casa spezza l’equilibrio, dopo il 6-6, ed allunga sino al 15-10 (sugli scudi Lapi e Saccomani, innescate da Prandi), costringendo coach Pistola a fermare il gioco. L’interruzione non frema Millenium che si porta sul 17-12. Una diagonale di Baldi porta a sette i punti di vantaggio e Lapi d’astuzia segna il 20-14, Brescia amministra il gap sino alla fine, respingendo i vari rientri della Sab. Una pipe di Baldi chiude l’incontro, regalando la vittoria ed i tre punti a Brescia.

In virtù di questa convincente vittoria, e dei risultati dagli altri campi, Millenium può dirsi salva matematicamente con ben 4 giornate d’anticipo, centrando così l’obiettivo stagionale prefissato dalla dirigenza bianconera. Nel prossimo turno le leonesse bresciane ritorneranno a giocare tra le mura amiche del PalaMillenium di Bagnolo Mella, domenica 26 marzo (ore 17) contro il Lilliput Settimo Torinese.

Comments

comments

Nessun commento