foto Colombo

(red.) Una strepitosa Alessandra Hasani conquista a Rotterdam l’argento nel Dutch Open, seconda prova della karate Premier League.

L’atleta del Nakayama Brescia ha difeso i colori della nazionale croata gareggiando nella categoria di peso fino a 55 kg. 3-0,4-1,4-0,2-1 e 4-0 i punteggi con cui ha travolto le avversarie nei cinque turni preliminari, un karate effervescente, dinamico e reattivo, la bresciana sul tatami era una molla che scattava e colpiva suo piacimento, alternando favorita dalle sue lunghe leve, tecniche di braccia a spettacolari calci. Rocambolesca la finale contro la vice campionessa europea, l’ucraina Anzhelika Terlyuga, Alessandra era in vantaggio 3-2, negli ultimi istanti del match la bresciana piazza una bella tecnica di braccia al viso dell’avversaria e convinta del punto nel richiamare il pugno esce dal tappeto di gara. Gli arbitri purtroppo non assegnano la tecnica che avrebbe messo fine alle velleità dell’ucraina e quindi la ammoniscono per l’uscita, trattandosi della quarta ammonizione è scattata inesorabile la squalifica che ha lasciato con molto amaro in bocca alla karateka di Mazzano, forse se il coach avesse chiesto la prova televisiva il podio sarebbe stato diverso.

“E’ stata una gara bellissima, avevo sensazioni positive ed avevo tanta voglia di combattere, ero lucida, vedevo nitide le tecniche ed avevo ben presente cosa fare”. Bella e brava. La campionessa bresciana prossimamente sarà impegnata nei Balkan Championships, altra tappa di avvicinamento ai campionati europei di maggio.

Comments

comments

Nessun commento