Brescia sconfitta in casa 78-87 da Varese. Terzo ko di fila per la Germani

(red.) Germani Basket Brescia-Openjob Metis Varese 78-87 (23-21, 34-42, 54-67)

Germani Basket Brescia: Moore 15 (4/6, 2/3), Berggren 2 (1/4), L. Vitali 12 (1/5, 2/7), Landry 12 (1/3, 1/5), Laganà (0/1), Bolis ne, Zanetti ne, Burns 9 (3/5, 1/4), Moss 17 (3/5, 3/6), Bushati 11 (1/2, 3/5). All. Diana.
Openjobmetis Varese: Johnson 30 (3/4, 8/14), Anosike 9 (4/6), Maynor 18 (0/2, 5/9), Avramovic ne, Pelle 6 (2/3), Bulleri (0/1, 0/3), De Vita ne, Cavaliero 3 (1/3 da tre), Kangur 9 (3/4, 1/3), Canavesi ne, Ferrero 3 (0/1, 1/1), Eyenga 9 (1/5, 2/2). All. Caja.
Arbitri: Sahin, Martolini e Belfiore.
Note: Tiri da 2: Brescia 14/31 (45%), Varese 13/26 (50%) – Tiri da 3: Brescia 12/30 (40%), Varese 18/35 (510%) – Tiri liberi: Brescia 14/19 (74%), Varese 7/12 (58%) – Rimbalzi: Brescia 33 (24 RD, 9 RO), Varese 39 (28 RD, 11 RO).

Altra brutta serata quella di domenica 19 marzo per la Germani Basket Brescia che esce nuovamente sconfitta di fronte al proprio pubblico per mano dell’Openjobmetis Varese. Il match valido per la ventitréesima giornata di campionato finisce con il risultato di 78-87. Brescia parte bene, ma nel corso della partita non riesce quasi mai a tenere il passo dell’avversaria, capace di arrivare ad amministrare anche diciassette punti di vantaggio. Il finale all’arrembaggio illude i tifosi, ma la Leonessa non riesce a portare a termine la rimonta, complici i 30 punti di Johnson e il 51% da tre punti degli avversari che vanifica i canestri del capitano David Moss (17 punti), Moore (15) e del miglior Bushati della stagione. Per quanto riguarda la partita, buon inizio per la Germani che con le triple di Moss e Moore si porta subito al comando delle operazioni.

Le squadre faticano in attacco, poi Maynor prende in mano la situazione e piazza tre bombe in meno di 5′. Moore (9 punti al 10′) e Burns rispondono presente, ma Brescia paga dazio al tiro da tre dell’Openjobmetis, che realizza un prezioso 6/8. Il primo quarto è appannaggio dei padroni di casa, che grazie a un canestro da tre di Moss chiudono i primi 10′ sul 23-21. Nel secondo quarto la Germani soffre tanto a rimbalzo quanto in attacco e Varese ne approfitta per portarsi avanti nel punteggio. L’intensità difensiva della squadra di coach Caja mette in difficoltà gli uomini di Diana, costretto a chiamare time out per cambiare l’inerzia del match, a favore di Varese. Il botta e risposta dalla distanza fra Eyenga e Vitali accende la gara e sulla sirena del secondo quarto il canestro di Johnson chiude il parziale di 21-11 a favore degli ospiti che arrivano al 20′ con 8 punti da gestire (massimo vantaggio della partita) sul 34-42.

La partita riprende nel segno di Varese che realizza subito 5 punti e dilata il proprio vantaggio. Landry trova il suo primo canestro su azione, ma Maynor riparte da dove si era fermato e con i suoi canestri (4/6 dalla lunga distanza) permette a Varese di consolidare il vantaggio. E quando Johnson sale in cattedra, l’Openjob arriva al massimo vantaggio di +17. Una piccola pausa (problemi al cronometro) aiuta Brescia nel momento più difficile e le triple di Burns e Bushati riaccendono la Leonessa che al termine del terzo quarto resta sotto di 13 punti (54-67). In avvio del quarto periodo la Leonessa ritrova l’entusiasmo e con il sostegno del pubblico recupera 8 punti, arrivando sul -5 (62-67). L’Openjobmetis perde lucidità, permettendo ai padroni di casa di proseguire la propria rincorsa fino al -3 (66-69), con Landry che sbaglia la tripla del pareggio. Nel finale punto a punto Varese risale segnando tre triple consecutive che le permettono di riprendere il largo. E quando Luca Vitali sbaglia la bomba del -1 i giochi sono fatti. Così la Germani subisce la terza sconfitta consecutiva.

“Non riusciamo ad avere la dovuta continuità per tutti i 40′, complici i problemi fisici con cui conviviamo in questo periodo – commenta coach Diana al termine della partita.- La nostra è stata una prestazione a sprazzi, durante la partita viviamo di continui up and down. Abbiamo affrontato una squadra che ha una fisicità importante, prendendo un parziale pesante nel terzo quarto, anche se nel finale abbiamo avuto una grande reazione e siamo arrivati a competere per la vittoria. La classifica? Ora dobbiamo guardare solo a noi stessi, cercando di finire il campionato nel migliore dei modi. In questo momento siamo questi, abbiamo speso tanto a livello di energia nel corso della stagione: dobbiamo tirare fuori tutto quello che abbiamo e andare avanti pensando di partita in partita”. Lunedì 27 marzo alle 20,45 la Germani Brescia farà visita alla Grissin Bon Reggio Emilia.

Comments

comments

Nessun commento