(red.) La popolazione residente a Brescia città aumenta. Lo dicono i dati presentati venerdì 17 marzo a palazzo Loggia dal sindaco Emilio Del Bono e dal responsabile Statistica Marco Trentini. Nel 2008, anno in cui è iniziata la crisi e fino al 2013 si era arrivati a 188 mila residenti, uno dei valori minimi. Ad oggi, invece, sono cresciuti a oltre 198 mila, di cui 100 mila sono donne. A questi numeri si aggiungono le nascite stabili a fronte dell’aumento di bambini italiani rispetto a quelli stranieri, oltre ai decessi che restano nella norma.

Ma il dato che balza all’occhio è un vero e proprio “ritorno” alla città da parte degli italiani, soprattutto dei giovani. L’età media degli uomini è calata dai 42 ai 37 anni, mentre quella delle donne dai 41 ai 36 anni. In più, il 76% dei residenti al momento è solo. E per arrivare a una media del genere, vuol dire che i nuovi abitanti di Brescia hanno circa vent’anni. Tradotto, la popolazione cittadina è aumentata grazie al ritorno di giovani italiani.

Comments

comments

1 COMMENTO