(red.) Ferrovie Nord Milano Autoservizi S.p.A. (FNMA), società interamente controllata da FNM S.p.A., è pronta a concludere l’acquisizione del 50% dell’Azienda Trasporti Verona (ATV), dopo la decisione dell’Azienda Mobilità Trasporti S.p.A. (AMT) di rinunciare all’esercizio del diritto di prelazione – previsto dallo statuto sociale – sulle quote messe in vendita dalla Provincia di Verona.

La società interamente controllata dal Comune di Verona – che detiene il 50% delle quote di ATV – ha comunicato formalmente a Ferrovie Nord Milano Autoservizi S.p.A. la sua deliberazione. Lo scorso 16 gennaio FNMA era risultata aggiudicataria della procedura di asta pubblica per la vendita delle quote di partecipazione detenute dalla Provincia di Verona.

ATTO DI COMPRAVENDITA. A seguito di tale rinuncia, è prevista la stipula dell’atto di compravendita della partecipazione sociale nei tempi tecnici necessari, ferma restando la facoltà della Provincia di Verona di sospendere o revocare in ogni momento la procedura di aggiudicazione e/o di non procedere alla vendita, a suo insindacabile giudizio.

LA GOVERNANCE. La futura governance di ATV verrà regolata mediante la stipula di appositi patti parasociali tra FNMA e AMT, che prevedranno tra l’altro il diritto di FNMA di nominare la maggioranza dei componenti del Consiglio di Amministrazione di ATV (tra cui il Presidente) per il primo quinquennio.

Per i successivi trienni questo diritto sarà attribuito a rotazione a ciascuno dei due soci, a cominciare da FNMA, che quindi avrà la maggioranza nel Consiglio d’Amministrazione per i primi 8 anni.

Per assicurare e preservare la continuità gestionale e operativa di ATV, è intenzione di FNMA confermare l’attuale Presidente Massimo Bettarello e l’attuale Direttore generale Stefano Zaninelli.

Comments

comments