(red.) Nuove perturbazioni fredde dal Nord Europa punteranno l’Italia portando ondate di maltempo con pioggia, vento e neve a bassa quota (anche in pianura al Nord). Clima freddo e temperatura sotto la media. L’Italia resterà nel mirino di fredde correnti artiche per diversi giorni, con nuove ondate di maltempo.

Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “L’anticiclone resterà lontano dalla nostra Penisola per almeno altri dieci giorni, lasciandola in balia di ripetuti vortici freddi che porteranno maltempo soprattutto sulle regioni centro-meridionali, ma a tratti anche al Nord. Il tutto accompagnato da un nuovo calo delle temperature specie da venerdì, dopo un temporaneo rialzo termico giovedì per venti di libeccio, con clima freddo che perdurerà probabilmente almeno per tutta la prossima settimana”.

Giovedì 12 gennaio un veloce fronte nord-occidentale si approssima alla Lombardia in serata. Fino al pomeriggio sulle Alpi e Prealpi discreto soleggiamento, più grigio per nubi basse sulla pianura. Dal pomeriggio rapido aumento della nuvolosità entro il pomeriggio, con deboli precipitazioni verso sera, specie sulle zone alpine e prealpine, con nevicate che si abbasseranno fino alle quote di pianura. Temperature diurne sui 2-4°C in Valpadana. Gelate mattutine in Valpadana.

Venerdì 13 gennaio un nuovo impulso instabile raggiunge l’Italia e scava un minimo di bassa pressione tra le regioni settentrionali e l’Adriatico. La Lombardia sarà solo parzialmente lambita con cieli nuvolosi per nubi alte e stratiformi, ma asciutto su gran parte della regione. Qualche residuo fenomeno è atteso su Alpi retiche, Orobie, Garda, mantovano e bresciano, nevoso sino a quote basse. Temperature diurne in lieve rialzo, specie ad Ovest con valori diurni sino a 6-7°C. Al mattino gelate diffuse. Venti in rinforzo specie in quota da Nord e NO, refoli di fohn anche sui settori pianeggianti nord-occidentali.

Comments

comments