Grave incidente in galleria tra autobus carico di studenti e una vettura. Una vittima (foto dal Giornale di Brescia)

(red.) La polizia scientifica terminerà solo mercoledì 11 gennaio i test per identificare la vittima del tragico incidente stradale di martedì pomeriggio a Lonato del Garda, nel bresciano. Ma sembra ci siano certezze sul fatto che il 41enne morto a bordo dell’auto fosse Hicham Mouddane, di origine marocchina ma residente da tempo a Borgosotto di Montichiari, tanto da aver preso la cittadinanza italiana. La ricostruzione dell’incidente è stata eseguita dagli agenti della polizia stradale di Desenzano.

Lo scontro si è verificato intorno alle 14 all’interno della galleria King di Esenta di Lonato tra la vettura del nordafricano e un autobus dell’Apam. Quest’ultimo, colmo di studenti al rientro a casa, aveva raccolto i ragazzi, tutti dai 16 ai 18 anni, dagli istituti di Lonato e Desenzano verso Medole e Castelgoffredo, nel mantovano. Sulla vettura, invece, c’era solo il 41enne in direzione del lago. Sembra che quest’ultimo, prima di raggiungere la galleria, abbia urtato un’altra auto ma non si sia fermato e, anzi, abbia proseguito ad alta velocità.

All’interno dell’abitacolo, infatti, non c’erano patente e nemmeno assicurazione. Temendo complicanze, il marocchino ha continuato la corsa. Poi avrebbe sbandato a 150 km orari nel tunnel e invaso l’altra corsia. Proprio in quel momento stava transitando il mezzo pesante e l’impatto è stato inevitabile. Il vetro anteriore dell’autobus è esploso, mentre la vettura è stata ridotta in lamiere. La viabilità è stata interrotta per alcune ore per consentire tutte le operazioni di soccorso e rimozione dei mezzi incidentati.

A bordo dell’autobus è rimasto ferito il conducente mantovano 40enne, poi soccorso in elicottero verso la Poliambulanza. Anche undici studenti hanno riportato conseguenze, tutti trasferiti negli ospedali di Desenzano, Castiglione delle Stiviere, Montichiari e Civile di Brescia. Ma tutti quanti sono poi rientrati nelle loro abitazioni. Sgomento e dramma nella casa del 41enne in via Venzaga dove abitano la moglie e i due figli. Mercoledì saranno completati i test della scientifica.

Comments

comments