(red.) “Chiediamo al Governo di vietare l’importazione e la commercializzazione del burqa sia per motivi di sicurezza che per ragioni culturali. Proprio come ha fatto l’esecutivo di Rabat qualche giorno fa”. E’ la proposta dell’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali.

SERVE NORMATIVA NAZIONALE. “Chiediamo da tempo di introdurre inoltre una normativa nazionale chiara e non interpretabile, che vieti di circolare nei luoghi pubblici con il velo islamico integrale. La Regione Lombardia ha gia’ vietato l’ingresso con burqa e niqab negli ospedali e negli uffici regionali. Il Governo – ha concluso Bordonali – segua il nostro esempio e prenda provvedimenti decisi contro questo simbolo di sottomissione”.

Comments

comments