(red.) Il Gruppo FNM, da operatore regionale del trasporto su ferro, si candida sempre più a diventare un “polo” in grado di gestire la mobilità – su scala integrata, innovativa e sostenibile – in Lombardia e nel Nord Italia, in linea con quanto già accade in altri Paesi europei. E’ questo l’obiettivo principale del Piano Strategico 2016-2020 del Gruppo FNM, approvato dal Consiglio d’Amministrazione della società, presentato oggi in conferenza stampa dal presidente di FNM SpA Andrea Gibelli e dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

FINANZIARIA DEL NORD PER LA MOBILITÀ. “Si può dire – ha spiegato Gibelli – che ci trasformiamo da Ferrovie Nord Milano a Finanziaria del Nord per la Mobilità. Il Gruppo intende coprire tutti i settori della mobilità costruendo alleanze molto forti per consentire ai lombardi di muoversi in maniera sempre più rapida ed agevole”. Sui rapporti con Ferrovie dello Stato e le altre società di trasporto e, più in generale, sullo sviluppo del sistema delle mobilità in Lombardia, Gibelli ha poi chiarito che “bisogna passare da una logica finanziaria a un discorso di tipo industriale. L’offerta è quella di collaborare, mettendo ciascuno le proprie risorse sia in termini di know-how sia in termini finanziari, tenendo presente che FNM, società quotata in Borsa, ha la possibilità di reperire finanziamenti sul mercato in grado di sostenere gli investimenti”.

SINERGIA TRA DIVERSE MODALITÀ DI TRASPORTO. “L’obiettivo del Gruppo FNM per il prossimo futuro – spiega il presidente Andrea Gibelli – è quello di costruire una sinergia tra tutte le modalità di trasporto – dalla bicicletta, al treno, alla gomma fino all’aereo – perché una regione come la Lombardia che voglia essere leader in Europa deve avere un servizio di mobilità assolutamente integrato. Vogliamo dare la possibilità ad ogni persona di scegliere la modalità di trasporto che più si adatta alle sue esigenze. L’unico nostro ‘nemico’ è l’auto privata. La Lombardia ha un potenziale straordinario,rappresentato dal fatto che l’80% della popolazione vive all’interno di un raggio di cinque chilometri da una stazione. La mobilità elettrica, le due ruote e la capacità di raggiungere le stazioni aprono un altissimo potenziale”.

RAFFORZAMENTO ED ESPANSIONE. Nel documento si delinea una prospettiva di
focalizzazione, rafforzamento ed espansione nel settore della mobilità attraverso
quattro pilastri fondamentali.
1) Sviluppo del trasporto passeggeri
 Conferma centralità di Trenord
 Sviluppo di partnership tra FNMA e altri operatori lombardi del trasporto su
gomma
 Rilancio e sviluppo della mobilità sostenibile (E-vai) che comprenda anche il
collegamento dell’”ultimo miglio” (casa-lavoro)
2) Rinnovo della flotta di Trenord
3) Potenziamento del trasporto merci su ferro dai porti della Liguria
4) Realizzazione e/o gestione di infrastrutture di trasporto
 Gestione e sviluppo dell’infrastruttura regionale di Ferrovienord
 Ingresso nel settore aereoportuale

Comments

comments