(red.) Tragico infotunio sul lavoro, la mattina di mercoledì primo giugno, in provincia di Brescia.
Un operaio di 57 anni è morto intorno alle 11 per annegamento. La vittima stava pulendo l’argine di un canale di una centrale idroelettrica a Prevalle. Stava tagliando l’erba con un decespugliatore a tracolla, quando ha perso l’equilibrio per circostanze ancora da chiarire ed è finito nell’acqua.
La corrente ha trascinato il lavoratore, gravato dall’attrezzo tenuto a tracolla, fino alla chiusa del fiume Chiese. Qui il corpo è stato portato a riva. Inutile l’intervento dei soccorsi. I vigili del fuoco di Salò hanno recuperato la salma.

Comments

comments