(red.)  Su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte dell’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, la Giunta regionale ha approvato uno stanziamento di 400.000 euro per interventi di sicurezza, pronto intervento e vigilanza nei laghi lombardi (sia pattugliamento che servizi di salvataggio) e di pulizia straordinaria del lago d’Iseo. “Avvicinandosi la stagione estiva – spiegano Sorte e Bordonali – anche quest’anno abbiamo ritenuto importante aiutare le Autorità di Bacino nel garantire un livello sempre alto di sicurezza sui nostri laghi. Un provvedimento che abbiamo preso anche grazie a un emendamento al bilancio votato dal Consiglio regionale e su sollecitazione dell’associazione Amici di Claudio. Grazie ai nostri fondi potranno essere incrementati non solo il soccorso e la vigilanza, ma anche i servizi di salvataggio”.
Contemporaneamente, dato anche l’avvicinarsi dell’evento ‘The Floating Piers’, la Giunta ha stanziato fondi straordinari per pulire il Lago d’Iseo dalle alghe. “Nonostante non sia una nostra competenza – spiegano Sorte e Bordonali – siamo riusciti a reperire i fondi necessari. Tenuti conto che l’installazione di Christo per quindici giorni porterà sul Lago d’Iseo centinaia di migliaia di visitatori ci sembrava giusto dare una mano anche in questo senso”. I fondi sono così ripartiti:

A) 150.000 euro per interventi riguardanti il servizio di sicurezza, pronto soccorso e vigilanza nei laghi lombardi. I fondi saranno ripartiti sia in base alle singole richieste degli enti gestori, sia con riferimento ai chilometri di costa del bacino di riferimento.
In particolare: – 47.000 euro andranno all’ Autorità di bacino laghi Garda e Idro
– 26.000 all’Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese per il servizio sul lago Maggiore
– 25.000 all’ Autorità di bacino lacuale dei laghi d’Iseo, Endine e Moro
– 40.000 all’ Autorità di bacino Lario e dei laghi Minori per il Servizio e
– 12.000 all’Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla per il Servizio sul lago di Lugano

B) 100.000 euro per interventi per incrementare la sicurezza dei bagnanti dei laghi lombardi. attraverso progetti e attività finalizzati alla diffusione del servizio di salvamento e all’installazione di attrezzature, quali torrette, boe e apposita cartellonistica di segnalazione; I fondi saranno così ripartiti:
– 10.000 euro all’ Autorità di bacino laghi Garda e Idro Installazione specifiche attrezzature quali torrette, boe e cartellonistica di segnalazione
– 10.000 all’Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese per azioni per la diffusione del servizio di salvamento bagnanti e installazione specifiche attrezzature quali torrette, boe e cartellonistica di segnalazione
– 10.000 all’Autorità di bacino lacuale dei laghi d’Iseo, Endine e Moro per l’installazione specifiche attrezzature quali torrette, boe e cartellonistica di segnalazione
– 10.000 all’Autorità di bacino Lario e dei laghi Minori per la diffusione del servizio di salvamento bagnanti e l’installazione specifiche attrezzature quali torrette, boe e cartellonistica di segnalazione
– 10.000 all’Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla Installazione specifiche attrezzature quali torrette, boe e cartellonistica di segnalazione

C) 150.000 come finanziamento straordinario per specifici interventi urgenti finalizzati alla raccolta e smaltimento di macrofite nei porti e sulle vie navigabili del lago d’Iseo che, in particolari situazioni, possono rendere inagibili i porti regionali, causando altresì importanti pericoli per il servizio pubblico di navigazione di linea e la navigazione.

Comments

comments