aggressione(red.) Ha sorpreso i ladri che stavano rubando l’auto del figlio e non ha esitato ad ingaggiare una violenta colluttazione con i tre banditi.
Un “incontro ravvicinato” che è costato la frattura di tre costole, quella di un dito e una contusione al ginocchio a Donato Guerini, caporeparto dei vigili del Fuoco di Brescia, la cui abitazione al Villaggio Sereno, in città, è stata “visitata” dai banditi nella notte fra giovedì e venerdì.
Ad accorgersi dell’effrazione la figlia dell’uomo che ha iniziato a gridare attirando l’attenzione del padre , il quale non ha esitato a lanciarsi in strada per fermare i malviventi.
L’audacia dle pompiere ha così scongiurato
il furto dell’Audi A1 del figlio, ma gli è costata un “passaggio” in ospedale.
Sottratti dall’abitazione, invece, una borsa contenente le patenti ministeriali e un hard-disk con i documenti per la formazione dei vigili del fuoco.
Sull’episodio indagano i carabinieri.

 

Comments

comments