(red.) Domenica 17 novembre, Castenedolo si è colorata di migliaia di turbanti e fiori, in occasione di una grande manifestazione religiosa organizzata dai cittadini di fede Sikh.
Proprio nel paese bresciano, infatti, si trova il tempio (inaugurato circa un anno fa) della comunità Sikh della Bassa, che conta più di 2mila fedeli.
Nella giornata di domenica, numerosissime persone sono accorse a Castenedolo da ogni parte della Lombardia per assistere alla marcia in onore di Sri Guru Nanak Devi Ji, primo guru riconosciuto dalla religione, vissuto nella seconda metà del 1400.
Dopo l’ora di pranzo, intorno alle 13.30, i fedeli – per la maggior parte provenienti dal Punjab, regione a nord dell’India – hanno composto un lungo e variopinto corteo, che ha attraversato la zona industriale del paese.
La ricorrenza di domenica , che si festeggia con cadenza annuale (l’anniversario, infatti,  cade ogni 20 ottobre),è celebrata per ricordare i valori più importanti per la religione Sikh: pace, libertà e uguaglianza.
La marcia dei fedeli, intervallata, come vuole la tradizione,  da spettacoli con scimitarre e armi medievali,  si è conclusa accanto ai punti di ristoro, collocati vicino al tempio.
A manifestazione terminata, il sindaco del paese bresciano, Gianbattista Groli, è intervenuto per un breve saluto.

Comments

comments

3 Commenti