(red.) Basta apparizioni al santuario della Madonna delle Fontanelle di Montichiari (Brescia). «Dovrà essere escluso qualsiasi riferimento ad apparizioni, messaggi, o altri fenomeni di presunta natura soprannaturale», secondo le parole del Vescovo di Brescia Luciano Monari.
Il direttorio vescovile, in data 15 luglio, ha cancellato
ogni riferimento alla presunta veggente Pierina Galli (deceduta nel gennaio 1991) e alle altrettanto presunte apparizioni della Madonna «Rosa Mistica».
Eliminate dal santuario la foto della donna, la locandina, i libri ed ogni riferimento  ai prodigi.
Nel ccomunicato diffuso dal Vescovo si legge infatti: «Secondo le indicazioni pervenute di recente dalla Santa Sede, la promozione del culto mariano alle Fontanelle dovrà quindi avere un legame più diretto con la responsabilità del Vescovo diocesano, in ragione del notevole afflusso di fedeli provenienti alla Fontanelle dalla diocesi di Brescia e da altre diocesi in Italia e nel mondo. Si tratta pertanto di una fase di passaggio molto importante, che vuole valorizzare e intende tenere conto dei passi fin qui svolti con grande dedizione, per lunghi anni, soprattutto dai sacerdoti delle Parrocchie di Montichiari e da S.E. Mons Olmi, verso i quali si esprime un grande debito di riconoscenza».
«Presso la località Fontanelle dovrà pertanto essere promosso un culto unicamente mariano e battesimale, sotto l’autorità del Vescovo diocesano, e dovrà essere escluso qualsiasi riferimento ad apparizioni, messaggi, o altri fenomeni di presunta natura soprannaturale, che possano anche solo indirettamente indurre i fedeli a ritenere che il giudizio della Chiesa circa le c.d. apparizioni o altri fenomeni straordinari in località Fontanelle, nel tempo, sia stato modificato in senso positivo da parte della Santa Sede».
«Allo scopo di rendere più efficace la custodia e la vigilanza sul culto secondo quanto stabilito nel nuovo direttorio, il Vescovo ha nominato nella persona del Cancelliere diocesano, Mons. Marco Alba, un proprio Delegato vescovile, il quale potrà contare sulla collaborazione in loco di un presbitero con speciali compiti di moderatore del culto e di amministratore, il Rev.do Giancarlo Scalvini. Sarà loro cura agire d’intesa con le Parrocchie di Montichiari, per tutto ciò che concerne una armonica azione pastorale tra le funzioni religiose della Parrocchie e quelle del culto mariano presso le Fontanelle, nonché avviare percorso di collaborazione con i membri dell’associazione Rosa Mistica-Fontanelle, al fine di armonizzare le attività e compiti statutari della stessa in osservanza delle indicazioni del nuovo Direttorio».
Pierina ebbe a Fontanelle quattro visioni nel 1966. Da allora, migliaia di pellegrini hanno affollato il sito ed anche oggi, ad un mese dal “divieto” vescovile, i fedeli non cessano di affollare il luogo “santo”.
Ogni giorno, infatti, decine di persone si recano nella frazione di Montichiari per pregare, salendo anche i ginocchio la scala che porta alla cappella che, secondo quanto affermato dalla veggente, sarebbe stata calpestata dalla Vergine Maria.
Meta di pellegrinaggio è anche la tomba di Pierina Gilli nel cimitero di Montichiari e la sua casa ai Boschetti, divenuta un museo e un luogo di preghiera.

 

Comments

comments

1 COMMENTO