Brescia, la metro alla prova sul campo

Pubblicato il 4 marzo 2013
Tag:, , , , , ,
Puoi seguire tutte le repliche attraverso il nostro RSS 2.0.

(red.) Dopo la prova generale di sabato e domenica, questo lunedì il metrobus di Brescia entra in attività ufficialmente. Dalle 6 di mattina sono partite le corse, a pagamento, sulla linea della metropolitana leggera.
nel week end sono state 250mila le persone che hanno sperimentato gratuitamente i viaggi sui convogli bianchi e blu del metrò.
Certo è che un po’ a seguito della folla, un po’ anche per l’entusiasmo dei passeggeri, qualche problema si è registrato nelle stazioni dell’infrastruttura. A cominciare dalla apertura delle portiere dei mezzi che, è bene ricordarlo, sono legate ai tempi meccanizzati, 20 secondi, che non sono stati rispettati nelle giornate di sabato e domenica quando, dal Posto operativo di controllo, hanno dovuto rimodulare i tempi dei convogli. Da lunedì, però, dopo tre tentativi di chiusura delle porte falliti, il treno si bloccherà e sarà necessario l’intervento di uno steward.
Le regole di viaggio impongono comunque di lasciare spazio ai viaggiatori in discesa, quindi, solo dopo che tutti saranno sbarcati, si può salire. scendere dai convogli. Le persone disabili devono utilizzare le porte anteriori o posteriori. Anche sulle scale mobili è necessario collocarsi a destra e lasciare spazio sulla sinistra per chi ha fretta e deve salire velocemente alle stazioni.
La frequenza dei treni, nel primo anno di attività, sarà di 3-5 minuti, con inizio del servizio alle 5,30 e termine alle 22,30. Sui treni si può portare anche la bici, la propria o di Bicimia, ma al di fuori degli orari di punta massima. Una prescrizione che ha sollevato qualche protesta fra gli amanti e utilizzatori della due ruote.
Ammessi sui treni anche gli animali domestici di piccola taglia.
I BIGLIETTI Sono acquistabili in uno dei 400 punti vendita della città, gli stessi dove si comprano i ticket per i bus, che sono validi anche per la metropolitana, in ogni stazione si trovano poi le biglietterie automatiche (anche per sottoscrivere gli abbonamenti e per ricaricare la Omnibus Card), utilizzabili con banconote, Bancomat e carte di credito. L’abbonamento degli autobus è interscambiabile con quello del metrò. Il biglietto è valido 75 minuti, costa 1,20, e, se si oblitera una seconda volta al 74esimo minuto permette comunque di terminare il viaggio. Nel caso in cui non venga obliterato si rischia di incorrere in una sanzione da 60 euro, che, se pagata subito, viene ridotta a 20 euro. I bambini di altezza inferiore a un metro non pagano, se viaggiano con qualcuno munito di titolo valido. I ragazzi fino a 14 anni non compiuti possono viaggiare gratis se in possesso della tessera “Io viaggio in famiglia” con un accompagnatore maggiorenne. Così come per gli autobus anche per gli anziani ci sono le medesime agevolazioni.
Con Ivol («”Io viaggio ovunque in Lombardia”), emesso da Trenord, al prezzo di 99 euro, previa convalida attraverso gli uffici di Brescia Trasporti, è possibile viaggiare in metrobus.
PARCHEGGI DI INTERSCAMBIO Sono quattro: Prealpino, Casazza, Poliambulanza, Sant’Eufemia/Buffalora e offrono tariffe di sosta agevolat (40 centesimi l’ora, 1,80 euro per tutta la giornata).

 

Segnala questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live
  • MSN Reporter
  • Technorati

Devi autenticarti per poter commentare Login

AGENDA EVENTI

VI SEGNALIAMO

Brescia, un anno fa la strage di San Polo

strage san polo cadaveriNella notte fra il 3 e 4 marzo 2012, in via Raffaello, Mario Albanese ...

Tre anni, cade dalla moto guidata dal papà

ambulanza_elicotteroE' successo alle 18 di domenica a Gianico. Il padre avrebbe perso il controllo del ...

Post srl, via C.Bonardi 23, 25049 Iseo (Brescia) - P.Iva 03533420174, ufficiocentrale@quibrescia.it fax 030-5106888

 

Progetto e sviluppo informatico a cura di Tetragono.com Servizi Informatici & Marketing