(red.) L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e l’ Associazione Fiamme Verdi organizzano sabato 2 marzo alle 10, presso la Sala Conferenze Associazione Fiamme Verdi di Brescia in Via Volturno, 46 a Brescia,  un incontro con le realtà associative e culturali per condividere e sostenere l’appello e forzo che le associazioni partigiane hanno posto in essere per contrastare la ricollocazione della statua “L’era fascista”.
La concreta presa di posizione delle due Associazioni partigiane partita a metà novembre scorso mediante l’avvio della raccolta di firme in occasione della cerimonia in onore dei Martiri di Piazza Rovetta, ha infatti sollecitato l’attenzione della cittadinanza che si è manifestata attraverso un confronto acceso e vivace di pareri diversificati sugli organi di informazione locali e no, facendo emergere in maniera esplicita quanto il progetto dell’Amministrazione andasse e vada a toccare corde ancora molto sensibili e diffuse contrarie all’operazione.
“Il confronto e le prese di posizioni che continuano tuttora”, affermano indicano come fosse opportuno discutere pubblicamente un’operazione – i cui significati sono di gran lunga superiori a quelli dell’ambito dell’arredo urbano – che senza l’intervento di A.n.p.i. e Fiamme Verdi rischiava di concludersi sotto traccia”.
“Riteniamo quindi”, concludono Ghidotti e Peli, “che anche altre realtà associative oltre le nostre, insieme a personalità significative e a singoli cittadine e cittadine vogliano condividere e sostenere l’impegno delle associazioni parigiane indirizzato ad evitare una presenza intollerabile per la Brescia democratica e civile, città insignita della Medaglia d’argento al valor militare nella guerra di Liberazione e città della strage fascista di Piazza della Loggia del 28 maggio ’74”.

 

 

Condividi

Nessun commento