(red.) Sono Camilla Baresani, Giuseppe Cassinis, Vasco Frati e Attilio Gastaldi i vincitori del Premio Brescianità 2013 organizzato dall’Ateneo e dalla Fondazione Civiltà Bresciana.
Venerdì mattina, nella giornata dei santi patroni della città, Faustino e Giovita, i riconoscimenti sono stati consegnati dal prefetto, del sindaco, del rappresentante del tribunale e da quello della Provincia, durante una cerimonia che si è svolta a palazzo Tosio.
La targa viene attribuita tradizionalmente a quei bresciani o persone che hanno vissuto e lavorato a Brescia secondo lo spirito della “brescianità”.
Camilla Baresani è giornalista e scrittrice, nata sulle sponde del lago di Garda; Giuseppe Cassinis, è geologo ed esperto di stratigrafia, laureato  alla Statale di Milano con una tesi intitolata “La geologia della zona Collebeato-Caino-Valgobbia a nord di Brescia”. Vasco Frati è bresciano doc, promulgatore di eventi e di manifestazioni a carattere culturale; Attilio Gastaldi, per 50 anni direttore della clinica universitaria dell’ospedale Civile e anche direttore del dipartimento materno-infantile, e tra  i fondatori dell’Università degli studi di Brescia.

 

Comments

comments

Condividi

Nessun commento