(red.) “Vorrei che tutte le forze della città si unissero per chiedere ai candidati sindaci di inserire nei loro programmi la costruzione dell’oramai indispensabile stadio”.
Il patron del Brescia Calcio, Gino Corioni, affida ad una lunga lettera pubblicata sul sito della società il suo appello alle forze politiche in corsa verso le amministrative di Brescia di maggio 2013. In merito al sito su cui potrebbe sorgere la costruzione, Corioni suggerisce di riflettere sull’opportunità di ricostruire la struttura a Mompiano. “A breve prenderà il via la metropolitana. L’imponente opera, iniziata nel 2003, prevede ben 3 stazioni nei pressi dell’attuale Stadio Rigamonti: potrebbe quindi essere una soluzione ricostruire lo stadio esattamente dove è adesso. L’amministrazione dovrà infatti pensare di creare delle attrazioni ludico commerciali lungo la tratta della metro, diversamente rischierà di non trovare utenti interessati ad usufruire del servizio”.
Dopo aver ripercorso, infine, la storia del Rigamonti, Corioni conclude scrivendo che trova “assurdo che ancor oggi, a distanza di più di vent’anni, che la questione stadio sia ancora irrisolta e, onestamente trovo ancora più assurdo che le scuse accampate dagli amministratori della città, cioè da coloro che volendo potrebbero risolvere il problema, siano sempre le stesse”.

Comments

comments

11 Commenti

  1. BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA………lo stadio di Brescia lo mettiamo assieme all’aereoporto di Montichiari ed al parcheggio sotto il Castello : soldi buttati per chi per cosa e per quale scopo ?????????

  2. .
    .
    Solo due considerazioni:

    1- leggendo il testo integrale della lunga lettera di Corioni, che è ovviamente la “sua” versione della vicenda, sembra di capire che di soldi suoi ne abbia messi non pochi, sulla base di promesse poi non mantenute dalla politica;

    2- la politica dovrebbe occuparsi, se non certo di costruire uno stadio per un club privato (e questo lo condivido), quantomeno di INDIVIDUARE un’area ove realizzarlo (o anche: di chiarire se e perchè ritenga che in Comune di Brescia non si debba realizzarlo); magari sulla base di qualche sensata considerazione di tipo urbanistico (esempi a caso: valutando la compatibilità/incompatibilità con le funzioni contigue, la capacità attrattiva, le dotazioni di servizi presenti o da realizzare, etc etc).

    • un’area la politica l’aveva anche trovata

      è che il Gino volevo lo stadio costruito gratis, chi glielo regalava voleva una robusta contropartita in edificabilità, e poi alla fine non c’erano più i soldini.

      • La società che avrebbe dovuto realizzare lo Stadium global center a Castenedolo millantava di essere proprietaria dei terreni su cui avrebbe poi dovuto edificare il super Centro.
        ANAS ha scoperto la cosa e ad un tavolo tecnico in Provincia ha raccontato come stavano effettivamente le cose…

  3. io invece vorrei che i candidati a sindaco mettessero nel loro programma la costruzione di case di riposo per anziani non autosufficenti visto le liste di attesa che esistono oggi , cosi da aiutare quei poveri ” vecchi” che non hanno possibilita economiche e che devono poter terminare il loro percorso con dignita e sostegno, o simili iniziative di aiuto a chi ha bisogno , lo stadio se lo vuoi te lo costruisci tu

  4. corioni smettila di chiedere lo stadio!!! fallo a tue spese e tieniti i soldi degli incassi.
    Sono anni che sento questa storia mi sono stufato, se vuoi chiudere la società fallo domani mattina che non saranno quei 300 della curva che spaventano noi normali cittadini.
    Vorrei ricordarti che fino a qualche mese fa eri in debito con il comune per non aver ancora saldato l’affitto di 2 anni, ora sembra tutto sistemato ma mi piacerebbe tanto conoscere esattamente i fatti.
    Vuoi andare a giocare in un’altra città? magari, così ci liberiamo anche del problema ordine pubblico prima e dopo le partite, per la felicità degli abitanti della zona di mompiano.

    • Concordo assolutamente. E poi: ricostruire a Mompiano così i tifosi (?) scassano anche la Metro oltre che i bus e i treni? La maggior parte dei bresciani è stufa di dover pagare per la manutenzione dello stadio, i poliziotti che mantengono l’ordine pubblico e quant’altro. Brescia può fare anche a meno del Brescia. Corioni rànget