bsn250x90pxjpg

Restaurato dal Gavs Torino l’aereo di D’Annunzio

Pubblicato il 14 aprile 2012
Tag:, , , ,
Puoi seguire tutte le repliche attraverso il nostro RSS 2.0.

(red.) Durante lo scorso mese di marzo, la sezione di Torino del Gruppo Amici Velivoli Storici ha effettuato un terzo ciclo di restauro sul biplano SVA 10 esposto al Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera (Brescia). A bordo di questo fragile biposto, pilotato da Natale Palli, Gabriele d’Annunzio guidò l’87a Squadriglia nell’ardito “volo su Vienna” del 9 agosto 1918. Venerdì l’aereo è stato risollevato nella sua abituale collocazione espositiva, sospeso nella cupola dell’auditorium del Vittoriale. O
Oltre vent’anni fa, il Gavs Torino aveva svolto altri due cicli di attività sullo stesso cimelio. Nel 1988, congiuntamente alla sezione di Alessandria (guidata dal compianto professor Francesco Carrer) era stata effettuata una radicale pulizia, piccole riparazioni ed interventi rigenerativi e conservativi sulle varie parti del velivolo. Altri cimeli del Vittoriale, fino ad allora immagazzinati nella stiva della Nave Puglia, furono ripristinati e successivamente esposti al pubblico. Di particolare pregio il restaurato del motore SPA 6A dello stesso SVA 10, un rarissimo esemplare della avveniristica telebomba alata Guidoni-Crocco del 1918 e varie altre parti staccate di aerei della prima Guerra Mondiale. Nel 1989 il GAVS Torino tornò a Gardone Riviera per installare sul cimelio le repliche di alcune parti mancanti copiate da un altro SVA frattanto acquisito, negli Stati Uniti, dall’allora Aeritalia.
In particolare furono montati i tiranti dei montanti alari, restituendo così al velivolo la corretta geometra delle ali. Nella stessa occasione, il Gavs Torino smontò il serbatoio supplementare di liquido refrigerante (“nourrice”) presente sopra l’ala superiore. Il particolare in rame, fortemente danneggiato ed incompleto, fu portato a Torino per subire un impegnativo processo di ripristino alla forma originale, evitando qualunque azione demolitiva. Proprio per reinstallare la “nourrice”, completata con l’esatta replica del tappo, il Gavs Torino ha recentemente proposto al Vittoriale degli Italiani di effettuare un ulteriore intervento conservativo sull’aereo, sospeso da 23 anni nella cupola dell’Auditorium del complesso museale. La proposta è stata prontamente ed entusiasticamente accettata. L’attività, i cui costi vivi sono stati coperti dal Vittoriale, ha compreso anche il controllo dello stato generale del velivolo, la pulizia completa, piccole riparazioni ai guasti del tempo e l’applicazione di prodotti specifici per la conservazione. Nell’occasione è anche stata costruita ed installata la replica di una parte mancante della carenatura laterale in alluminio che caratterizza questo velivolo rispetto a tutti gli altri SVA costruiti. Nel prossimo maggio sarà organizzato un apposito evento per salutare, con 11 colpi di cannone, il ritorno dello SVA 10 ad un aspetto esteriore più completo e, per quanto possibile, identico a quello originale.

Segnala questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live
  • MSN Reporter
  • Technorati

Devi autenticarti per poter commentare Login

AGENDA EVENTI

VI SEGNALIAMO

A Brescia la Giornata Touring 2012

(red.) Visite guidate, feste di piazza, aperture straordinarie, spettacoli e bande cittadine che alle 11 ...

Monticelli, inaugurata la pista ciclopedonale

(red.) E’ stata inaugurata domenica pomeriggio a Monticelli Brusati (Brescia) la pista ciclopedonale da 1,6 ...

Post srl, via C.Bonardi 23, 25049 Iseo (Brescia) - P.Iva 03533420174, ufficiocentrale@quibrescia.it fax 030-5106888

 

Progetto e sviluppo informatico a cura di Tetragono.com Servizi Informatici & Marketing