(red.) Si aggrava il bilancio del tragico frontale avvenuto alle 19 di domenica a Montichiari, sulla statale 567 sul confine tra la provincia di Brescia e quella di Mantova.
Nella notte è deceduto infatti anche il padre dei due ragazzi di 16 e 6 anni morti sul colpo nello schianto e marito della donna di 37 anni, anch’essa spirata nell’incidente. Questi i nomi delle vittime: Carmen Viorika, la giovane mamma, Claudiu Iulian Costel e Robert Valentin Costel, i due ragazzi, e Balan Costel, il papà. Avevano vissuto per qualche tempo a Castenedolo, nel Bresciano, prima di trasferirsi ad Asola.
Una famiglia cancellata: mamma, papà e due figli, nessuno ce l’ha fatta a sopravvivere allo scontro fra la Renault Laguna su cui viaggiavano i quattro rumeni, da qualche tempo tempo in Italia e residentiad Asola, nel Mantovano, e una Bmw Serie 2 su cui si trovavano invece due ventenni albanesi residenti a Brescia.
Sembra che la Renault, dopo avere invaso la corsia opposta, sia sia scontrata frontalmente con l’altra vettura, finendo poi rovesciata in un campo. Il ragazzo più grande, a seguito dell’impatto, è stato sablzato fuori dal veicolo, all’interno, invece, fra le lamiere accartocciate, la donna e il bimbo di 6 anni.
Inutili i soccorsi per la mamma ed i due figli, spirati sul colpo. In gravissime condizioni il padre dei due ragazzini, 44 anni, che era stato estratto ancora vivo dall’abitacolo dell’auto, ma che è poi spirato dopo il ricovero al Civile.
I due giovani uomini albanesi sono stati ricoverati a Castiglione delle Stiviere e a Desenzano. Non sarebbero in gravi condizioni.

Comments

comments

Condividi

Nessun commento