Dal primo giugno la Loggia ha dciso una serie di interventi per il parcheggio.


(v.p.) Basta parcheggi in doppia fila e basta lamentele dei residenti. Il comune di Brescia ha deciso di studiare una serie di interventi per risolvere tutti i disagi di piazzale Arnaldo. "E' giusto che gli esercenti della zona facciano affari", ha spiegato il sindaco di Brescia Paolo Corsini, "ma non è giusto che gli abitanti del centro ne debbano fare le spese".
Per cercare di coniugare le esigenze della piazza, la Loggia ha firmato una convenzione con l'istituto Artigianelli che, dal primo giugno, ogni venerdì e sabato, aprirà il proprio parcheggio (130 posti) a tutti gli automobilisti al prezzo simbolico di un euro. Sul lato nord di piazzale Arnaldo (davanti al locale Vecchio Botticino), inoltre, verranno disegnati dei parcheggi a lisca di pesce, non più paralleli al marciapiede, per disincentivare la doppia fila di auto. Davanti alla chiesa di Sant'Afra, infine, verranno messi dei paletti, per evitare il posteggio selvaggio sui marciapiedi. "Forse queste misure potrebbero non bastare", ha spiegato Dionigi Guindani, assessore al Commmercio e alla Sicurezza, "ed è per questo che tutti i week-end sarà presente sul posto una pattuglia della Polizia Municipale".
Il pacchetto di interventi dovrebbe durare da giugno a settembre, ma Corsini ha voluto chiarire la linea dell'amministrazione: "Testeremo i provvedimenti dal primo al 30 giugno. Se le cose non dovessero funzionare, allora saremo costretti a pedonalizzare la piazza. Ora, dopo l'incontro con i locali e con le associazioni dei residenti, abbiamo pensato di mantenere una linea intermedia. Ma se non dovesse soddisfarci prenderemo le dovute decisioni".

Comments

comments