lineabianca.gif
 INDUSTRIA

L'Aib: bisogna
investire
di più
in
sicurezza


(red.) Il presidente dell'Associazione Industriale Bresciana, è intervenuto sui tristi episodi legati agli infortuni lavorativi avvenuti in questi giorni nella nostra provincia. "Sono particolarmente colpito dalla notizia degli infortuni mortali accaduti a Brescia. Si rimane sempre smarriti di fronte ai morti sui luoghi di lavoro. Si pensa ai passi avanti fatti in tema di sicurezza sul lavoro e alla necessità di fare sempre di più affinchè giorni come questi non debbano ripetersi. Noi crediamo", continua il leader Aib, "nell’efficacia di chiare prescrizioni normative, nella collaborazione con gli organi ispettivi e con le istituzioni, nella lotta a quel lavoro sommerso che più sfugge ad una corretta organizzazione del lavoro. Noi crediamo anche e soprattutto nella cultura della sicurezza, in quella capillare formazione che porta chi lavora ad avere la piena consapevolezza dei rischi e l’adeguata capacità di affrontarli".
"A volte", continua Tamburini, "anche tutto questo non basta ma ciò non significa che tutto sia inutile. I tavoli di confronto con le istituzioni e tra le parti sociali sul tema della sicurezza sono aperti e alcune proposte per un’azione congiunta sono state avanzate. Per quanto ci riguarda", conclude, "non possiamo che confermare la nostra disponibilità ad operare nella giusta direzione, senza pregiudizi o pregiudiziali. Il giusto cordoglio per le famiglie prescinde deve essere di ulteriore stimolo nello sforzo di tutti per dare concretezza alle intenzioni".

Comments

comments